Mi riconosco

Mi riconosco scalza
Sfrontata spettinata
Colorata
Mi riconosco piena
di desiderio, di buio
di mondo

Mi riconosco libera
Mi riconosco incrollabile
Piena di lividi
Colma di fiori
Mi riconosco mentre canto
E dico che io non mollo mai

Advertisements

Il fuoco

 

16 ottobre

Da bambina con la scuola andammo a fare una gita a Murano, l’isola di Venezia dove si forgia il vetro col fuoco.

Entrammo in una fornace e il maestro vetraio ci mostrĂ² come da un bolo liquido si potevano creare oggetti, bicchieri, vasi, animali.

Eravamo tutti senza fiato, a bocca aperta…sentivamo, in fondo, che solo il coraggio di affrontare il fuoco ci trasforma.